Error: Twitter did not respond. Please wait a few minutes and refresh this page.

1° suggerimento al programma dei Giovani del PD

Su indicazione dei Giovani del PD di Noicattaro “suggeriamo” un punto essenziale del programma di governo di qualsiasi schieramento:

- rendendere fruibili ai cittadini tutti i dati della Pubblica Amministrazione (come fatto ad esempio dalla Regione Piemonte con questo sito)

-  l’istituzione di una specifica delega alla Trasparenza nella Giunta, magari da accorpare alla delega all’Innovazione della Pubblica Amministrazione, (presente  con scarsi risultati  già nella scorsa amministrazione). Chi riceverà la delega dovrà impegnarsi anche a stabilire canali di dialogo con i cittadini, sia on line che off line, con l’istituzione di un funzionale Ufficio di Relazioni col Pubblico

Iniziamo a prendere appunti

Al sussurro inizia a seguire l’eco: comandamento numero ZERO Ama il tuo prossimo più di te stesso


Il ns. messaggio d’etica  pubblica basato su 10 punti è iniziato a girare nei partiti (un po’ boicottato, a volte male interpretato e sicuramente poco gradito) e grazie all’impegno  del movimento, lo stesso, si vocifera nella c.d. società civile.

Era questo, il ns. primo intento, sussurrare l’esigenza di uno strumento o modo nuovo per individuare ed eleggere  i politici/amministratori locali, cercando d’imporre o forse il termine è molto  forte, diciamo di consigliare agli stessi, un regolamento d’autodisciplina, tipo H.A.C.C.P., per i non addetti, autocontrollo sanitario sugli alimenti, sbaglio o non ci tranquillizza e rassicura, dalla macelleria, al bar, a ristorante o da qualsiasi altro esercente pubblico vedere sulla vetrina l’adesivo con il logo H.A.C.C.P.

In questo momento di incertezza in cui si richiede il sacrificio o il contributo di tutti, e si chiama SOLIDARIETA’ non dimentichiamolo, è la politica ad essere malata il paziente, ed è la società civile, noi tutti, chiamati a guarirla i medici ;  potrebbe essere l’HCCP  la terapia blanda da somministrare inter nos, in casa, o poiché i giovani che sicuramente ci guardano e ci ascoltano possono essere in grado di attuare una terapia d’urto o meglio chirurgica d’asportazione, dall’esito più incerto e indubbiamente, molto ma molto più dolorosa.

Vi chiedo, è inadeguato, è ingiusto, è inopportuno richiedere  candidati che rispondano al ns. manifesto d’etica pubblica, non credo che la ns. cittadina, con il vanto di “uno dei cento comuni d’Italia”, non riesca ad esprimerli o come io ritengo, i candidati di questo spessore, non portano voti d’eredità o di promessa, non sono propedeutici per gli apparentamenti e gli accordi sottobando, sono scomodi nelle coalizioni ovvero, solo perché difficilmente si sporcano le mani per apparentamenti contro natura dx e sx pari sono; gli stessi non riescono ad emergere dai partiti o dalle liste civiche e difetto più grande forse perché non ti assicurano la vittoria a tavolino, non avendo i voti legati, non permettono ai ragionieri e mestieranti della politica a tavolino di tirare le somme portando l’esito del voto ad un mero atto formale, in quanto il risultato è già acquisito ed i giochi e le scelte già fatte.

Compito dei nojani è creare un forte consenso d’opinione nei confronti del manifesto d’etica pubblica in tutte le sedi ed i luoghi, per svecchiare e portare nuova linfa, nuova creatività, nuove competenze, una nuova politica trasparente responsabile ed onesta, solo così i candidati posso aspirare e meritare il ns. voto e soprattutto si parte da squadra prima per eliminare inciucci e deleghe in bianco.

Noi cittadini, dobbiamo intravedere nel candidato, in aggiunta ai 10 punti del manifesto d’etica, che risponda ad un unico comandamento civico, come il buon padre di famiglia, e mi scuso fin d’ora per l’uso o meglio per l’abuso del termine, Comandamento numero zero AMA IL TUO PROSSIMO PIU’ DI TE STESSO perché per te stesso puoi accettare dolori e sofferenze molto pesanti fino al suicidio, ovvero fino a venir meno al rispetto della vita, ma per la comunità come per i figli il massimo del bene.

Tener fuori i giovani, una intera generazione da questa condivisione d’intenti qual’è la politica, significa non responsabilizzarli non renderli capaci  di contribuire e di sostenere un welfare . Noi adulti, fin dalla nascita abbiamo stipulato un patto non scritto con la natura ed i ns. figli, preservare quello che abbiamo trovato e migliorare le condizioni di vita delle generazioni a venire.  Vi sembra cari amici che stiamo tendo fede all’impegno?  perché i giovani dovrebbero pagare le ns. pensioni perché gli abbiamo trasferito precariato, falsi valori, cattivi esempi, esclusioni ect….

Giacomo Colonna

AnNOJAto

 

 

 

Video interessante: è tutto vero?

Un video trovato navigando in rete anche se del giugno 2010 è importate che i nostri lettori si facciano una idea su questa questione.

Chi ha maggiori info può scrivere un commento a questo post e sarà pubblicato

Commissario prefettizo: Santo Subito

Non credo ai miei occhi: è una visione o un miracolo?
Il Super Comissario Volpe ha colpito ancora: l’area segnalata nella fotogallery Che schifo!:  questa mattina è stata ripulita!
A preve sarà pubblicata una galleria fotografica su come si presenta oggi la stessa area
Qui mi sta sorgendo un dubbio: non è meglio che lasciamo tutto com’è e non facciamo più le elezioni.
Da cittadino ho visto più cose affrontate e risolte in questi ultimi mesi che negli ultimi anni di amministrazione  “normale”.
Si stanno profilando le solite allenza interessate alla spartizione della torta con i soliti personaggi senza che nulla sia cambiato! Ad oggi il manifesto di etica politica che garantisce noi cittadini sulla qualità dei nostri futuri amministratori non è stato sottoscritto da quasi nessuno.

Alla fine ci sarà la solita “frittata”  con la corsa alla “poltrona” : è quello che vogliamo noi nojani? Ai posteri l’ardua sentenza :-)

Antonello Petrosino

Annojato

anNOJAti: nessuna lista per le comunali

In riferimento all’articolo riportato il 15 marzo 2011 sulla gazzetta del Mezzogiorno intendiamo precisare che anNOJAti nasce come un movimento culturale e di opnioni e che non si presenterà come lista civica alle prossime elezioni comunali.

Siccome richiamiamo la politica nojana alla trasparenza e alla coerenza: che senso avrebbe presentarci come lista alle prossime elezioni comunali se siamo appena nati e quasi nessuno ci conosce.

Chiediamo a tutti nojani di collaborare con noi:

- se ci inviate un vostro pensiero lo pubblichiamo (senza censura)

- se aderite al nostro movimento sarete i benvenuti se aderite al nostro manifesto etico

il tutto inviando una email a annojati@gmail.com o registrandovi al nostro Blog

Il nostro intento è lavorare a fianco dei cittadini nojani e dell’amministrazione affinchè Noicattaro possa svegliarsi dal torpore di questi ultimi anni.

Svegliati Noicattaro!!!: noi anNOJAti saremo la voce di tutti i nojani.

 

anNOJATI sulla Gazzetta del Mezzogiorno

Anche la Gazzetta del Mezzogiono testimonia la nascita del nostro movimento.

Che aspettate politici nojani ad aderire al nostro manifesto di etica politica.

Il fatto che sia un “movimento trasversale” lo testimonia il fatto che ad oggi hanno aderito il Partito della Rifondazione Comunista Sezione Provinciale di Bari e Mimmo Pignataro politico di centro destra.

A me cittadino non interessa la destra o la sinistra ma voglio persone che siano disposte a cambiare il modo di fare politica a Noicattaro che si è dimostrato fallimentare. Voglio un posto migliore dove far crescere le mie figlie adesso piccole!

Se un sindaco può scegliere tutta o parte della squadra di governo e renderla pubblica prima dell’esito delle elezioni fa in primis un servizio ai cittadini che sanno chi li governerà e non occorrerà aspettare la corsa alla poltrona da parte di chi recrimina un “posto” per il fatto di aver portato un certo numero dei voti.

La politica non deve portare ad un “beneficio” personale e ho bisogno di “trasparenza” e coerenza.

Negli ultimi anni questo non è esistito e mi batto affichè questo possa cambiare!

Ho fiducia nei giovani, credo che abbiano bisogno di qualcosa di più nel loro paese.

Il potere del voto è nostro e dobbiamo scegliere bene i nostri rappresentanti e chiedere periodicamente un resoconto del loro operato.

Io da parte mia faccio quello che posso: sono presidente della società US Basket Noicattaro e da 14 anni facciamo attività giovanile con mille problemi nella nostra Noicattaro.

Antonello Petrosino

anNOJAto D.O.C.

Mimmo Pignataro è anNOJAto

Ecco l’adesione ricevuta dal cittadino anNOJAto Mimmo Pignataro

In riferimento al vostro manifesto etico sono a sottoscriverlo in toto, lo faccio non come candidato sindaco (non lo sono in data oderna e non sò se mai  lo sarò), lo faccio come uomo libero da sempre militante politico e da sempre nel centro-destra.

Allego il mio curriculum vitae e politico amministrativo:
- nome:  DOMENICO
- cognome:  PIGNATARO
- data di nascita:  28 APRILE 1970
- luogo di nascita:  NOICATTARO (BA)
- stato civile:  sposato e padre di due bambine
- titolo di studio:  LAUREA IN IGIENE DENTALE

Attività politica istituzionale:
- dal 1999 Consigliere Comunale e Capogruppo Consiliare di A.N. al Comune di Noicattaro;
- nel 2004 Presidente della Commissione Consiliare speciale di inchiesta sul regolamento comunale per le antenne di telefonia mobile;
- da febbraio 2008 a Marzo 2009 Vice-Presidente del Consiglio Comunale di Noicattaro;
- da Marzo 2009 a Giugno 2009 Presidente F.F. del Consiglio Comunale di Noicàttaro;
- da Luglio 2009 a Dicembre 2010 Presidente della 2° Commissione Consiliare Permanente del Comune di Noicàttaro.

Attività politica di partito:
- iscritto al M.S.I. dal 1984 al 1994
- dal 1986 al 1988 Presidente del fronte della gioventù di Noicattaro;
- dal 1994 iscritto ad ALLEANZA NAZIONALE;
- dal 1996 al 1999 componente della segreteria politica del quotidiano “Roma” diretto da Pinuccio TATARELLA;
- dal 1999 al 2005 Presidente del Circolo Territoriale “G. TATARELLA” di Noicattaro;
- nel 2002 delegato al congresso nazionale di Bologna di A.N.;
- dal 2000 al 2005 componente dell’esecutivo provinciale di terra di Bari di A.N.;
- nel 2007 delegato al congresso regionale della Puglia di A.N.,
- nel 2008 aderisce al PDL.

Attività sindacale:
- dal 1999 al 2004 segretario della sezione di Noicattaro di Confartigianato;
- dal 2002 al 2005 presidente Provinciale e Segretario regionale della Puglia di FE.NA.O.DI. (federazione nazionale odontotecnici italiani);
- dal 2007 socio straordinario ORTEC (tecnici ortodonzisti).

Attività lavorativa:
- dal 1995 titolare di un laboratorio odontotecnico a Noicattaro;
- dal 1997 impegnato come docente agli stage presso l’istituto statale per odontotecnici di Bari “L. Santarella”;
- dal 1998 commissario agli esami di qualifica e di abilitazione all’esercizio dell’arte ausiliaria di odontotecnico in qualità di esperto.

Attività formativa:
- nel 1988 consegue il diploma di odontotecnico;
- nel 2007 dopo aver superato il test di ingresso a numero chiuso si iscrive alla facoltà di medicina e chirurgia dell’Università di Bari al corso di Laurea in Igiene Dentale, laureandosi nell’ottobre del 2010.

Prima adesione: PRC Comitato provinciale Bari

Finalmente un movimento politico aderisce pubblicamente al nostro manifesto etico.

Gigi Liantonio ci ha appena inviato il comunicato stampa del comitato provinciale del Partito di Rifondazione Comunista che aderisce al nostro manifesto: il PRC viene inserito nell’elenco dei partiti anNOJAti!

Partito della Rifondazione Comunista 

Comitato provinciale Bari

 

Via  G. Fornari 15 70123 Bari tel   0805234503 fax 0805240100

mail: organizzazione@rifondazionepuglia.org

Comunicato di adesione del Prc Bari

al Manifesto etico della Politica

Che debba esserci un’etica a regolare i comportamenti dei politici, è una necessità di cui un paese civile non può fare a meno.

Se ogni persona che ricopre un ruolo di pubblica responsabilità facesse riferimento solo alla legge e rispondesse solo a se stesso, saremmo destinati ad avere una classe dirigente impegnata totalmente ed esclusivamente ad accumulare e gestire per sé quanto più potere possibile.

Oggi, nonostante il degrado e le degenerazioni di cui i media ci informano, abbiamo testimonianza da Noicattaro, che per fortuna non tutto è omologato, non esiste solo individualimo ed opportunismo o ancor peggio qualunquismo, che esistono ancora cittadini, tanti, e partiti politici, pochi, che vogliono che l’esercizio della politica sia, o dovrebbe sempre essere, ben altro che la semplice gestione del potere, che il fare politica non debba mai coincidere con il tentativo esclusivo di concentrare il più possibile potere su singoli,  bensì valutare, decidere e amministrare insieme agli altri e guardare al benessere psicofisico, sociale ed economico collettivo.

Ciò premesso,

il Partito della Rifondazione Comunista – Federazione Provinciale di Bari, si identifica totalmente nei vincoli e nei  principi di moralità politica espressi nel “Manifesto etico della politica” elaborato e diffuso dal movimento anNOJAti di Noicattaro.

Molti di quei principi sono direttamente  o indirettamente compresi negli articoli dello Statuto del nostro Partito e pertanto da  parte dei  nostri iscritti, dei nostri elettori o simpatizzanti, quei principi non possono che riscuotere rigoroso rispetto e suscitare apprezzamento per quanti in tal senso si muovano o ragionino.

Pur non avendo nella Città di Noicattaro un circolo del PRC, non ci esimeremo come Partito e con l’impegno dei nostri iscritti e nostre candidature, dall’appoggiare il progetto di moralizzazione della politica ed in particolare il processo eticizzazione delle elezioni amministrative che da sempre nel nostro Paese sono state teatro di scambio, di mercimonio, clientelismo e fonte di malgoverno quando non di malaffare.

Per il Partito della Rifondazione Comunista – Federazione Della Sinistra

Il segretario Provinciale di Bari Sabino De Razza

I cittadini sono anNOJAti: basta con la vecchia politica

La nostra voce sta diventando un coro:  si legge dappertutto che occorre cambiare le regole del gioco.

Noi abbiamo proposto il manifesto di etica politica dove alla fine si chiede un rinnovamento generazionale e di persone
Oggi anche il movimento NOICATTARO MIGLIORE propone:  PRIMA LA SQUADRA

Mi fa piacere che non siamo gli unici ad inseguire un’utopia.

Proposta: basterebbe comunque che il candidato sindaco presenti prima del voto almeno 5 persone della sua squadra… il rimanente verrà fuori dal risultato elettorale.

La pretesa di un ruolo è un’esercizio comune nella politica a tutti i livelli: accettiamo questo ma quello che va salvaguardato è la competenza stando attenti ai conflitti di interessi.
Non vorremmo ripetere quello che è successo nella scorsa amministrazione.
Pertanto a parte quello che devono fare i candidati sindaci e i vari candidati consiglieri siamo noi cittadini che dobbiamo scegliere bene.

Vogliamo precisare che sono anNOJAti sia gli elettori di destra che quelli di sinistra. Il malcontento è generale

Abbiamo SOLO noi la facoltà di scegliere i nostri rappresentanti che devono rispondere sempre a noi cittadini!

Questo è una raccomandazione indirizzata a tutti coloro che stanno organizzando le liste dei candidati: attenzione a proporci persone valide, nuove e non la solita minestra riscaldata.

I candidati sindaco di tutti gli schieramenti devono capire che anche i nojani meritano qualcosa di innovativo:

- un sito web fruibile con la possibilità per TUTTI di conoscere quello che succede nel proprio paese

- un URP (ufficio relazioni con il pubblico) on line per permettere al cittadino di relazionare on line con l’amministrazione

- uno smartphone, una email per ogni assessore e per il sindaco per essere più vicini a noi cittadini

Nell’era dell’ iphone, ipad, android, galaxy tab vogliamo “amministratori digitali”

Pertanto ai candidati sindaci conviene essere anNOJAti, così come ai candidati consiglieri conviene essere anNOJATI: avranno un luogo virtuale dove poter convincere noi cittadini a votarli!

Rumors sui candidati sindaco

A parte le voci che circolano anche sulla Gazzetta del Mezzogiorno è stato pubblicato un articolo in cui iniziano ad esserci le prime indescrezioni sugli accordi in atto per la scelta degli schieramenti che eleggeranno il nostro prossimo sindaco.
Siccome ci interessa poco l’orientamento politico emergono i primi nomi.
- Vincenzo Pignataro
- Mimmo Pignataro
- Stefano Tortelli
- Peppino Sozio
- Arci Di Gioia
- Gerardo Decaro

A loro conviene essere anNOJAti: potranno scegliere la loro squadra di governo totalmente o in parte, presentare un programma.

Se hanno i requisiti per  aderire al nostro manifesto etico sono i benvenuti: basta inviare una email a annojati@gmail.com

Buona campagna elettorale a tutti.

Per noi elettori scegliamo i nostri rappresentanti considerando sempre:

- la loro competenza

- il loro curriculum con attenzione al conflitto di interessi

- non facciamoci incantare da promesse, posti di lavoro, favoritismi personali

- interessiamoci al nostro paese perchè ognuno di noi può dare il suo contibuto