Error: Twitter did not respond. Please wait a few minutes and refresh this page.

Lettera aperta al dr. Liturri Donato e al Gruppo Misto.

Egregio dr. Liturri, spettabili consiglieri Sportelli e Porrelli, quello che avete scritto sul Vs. ultimo manifesto potrebbe  essere pienamente condivisibile.

L’elezione a Presidente del consiglio è legittima e non deve essere messa in discussione. Fa parte delle regole.

Vista, però, la situazione che si è creata, ve la sentite di mettere a repentaglio un’amministrazione? Ve la sentite di lasciare Noicattaro di nuovo commissariata? Ve la sentite di far pesare sulle nostre tasche i costi di nuove elezioni,  ve la sentite di lasciare Noicattaro  nell’immobilismo.

Ognuno ha, probabilmente, le sue ragioni ma riteniamo che il bene del nostro paese debba avere la priorità.

Pensate che gli elettori accetterebbero la caduta dell’amministrazione per beghe personali (di nuovo).

Provate a lasciare da parte l’orgoglio, l’arrivismo, le polemiche, le ripicche, mettete al primo posto il bene di Noicattaro e vedrete che il paese ve ne darà merito.

Ci auguriamo e siamo certi che Vi preme più il bene di chi Vi ha eletto di tutto il resto. E siamo quindi certi che farete quanto in Vs. potere perché tutto torni a posto.

Siamo anNOJAti

5 commenti per Lettera aperta al dr. Liturri Donato e al Gruppo Misto.

  • Peppe

    Ma scusate, pure voi, ma perchè questa lettera aperta non la scrivete per tutta l’amministrazione, sindaco compreso, invece di accusare i 3?
    Forse chi mette a repentaglio l’amministrazione sono proprio loro non accettando la presidenza del dr. liturri.

  • antolungo

    La situazione è quasi paradossale. Si crea un gruppo misto prima ancora che si insedi ufficilmente la nuova giunta al primo consiglio comunale. Il consigliere eletto deve rispettare il “patto” fatto con chi lo elegge. Se qualcuno ha condiviso il progetto politico di uno schieraneto non può ancor prima che si inizi a lavorare cambiare punto di vista. E’ un tradimento verso coloro che li hanno votati.
    Questa amministrazione è stata eletta ed è giusto metterla alla prova.
    Ho partecipato ad una riunione con l’assessore Rossi con le associazioni sportive è constatato con mio grande piacere che malgrado la situazione l’assessore si è messo a lavoro con tutte le sue forze e la cosa mi fa molto piacere. Ho visto una persona che ha passione per quello che fa: ma se entro il 17 non vengono ritirate le dimissioni del sindaco Sozio si ritornerà al commissariamento ed è a mio parere una situazione molto triste e penalizzante per il nostro paese.
    La nostra incapacità di scegliere chi ci rappresenta scegliendo sempre qualcuno che ci deve fare un favore o risolvere un problema e l’attaccamento alla poltrona e agli interessi personali sono le cose che hanno caratterizzato la vita politica noiana degli ultimi anni. Credo che Noicattaro meriti di più
    Antonello Petrosino

  • v.lacoppola

    attenzione Peppe, noi non accusiamo nessuno. Vogliamo che ognuno si assumi le sue responsabilità dal sindaco all’ultimo degli uscieri.

  • Peppe

    e chi l’ha detto che il presidente del consilgio debba per forza essere fonzo? i 3 avevano dato pieno appoggio esterno alla maggioranza, non erano daccordo solo sulla questione della presidenza (evidentemente, come sostenuto dalla sportelli al 1° consiglio, non sono state mantenute le promesse fatta dal dott. sozio), pertanto il sindaco e i suoi cari potevano ben accettare tale decisione democraticamente presa e continuare a far il loro lavoro. e invece no. quindi caro antolungo tutto questo SCHIFO poteva essere deviato. con ciò volevo solo sottolineare che se ad oggi non sappiamo ancora cosa succederà, (nel senso che fra un pò pagheremo le vere conseguenze) dovevate scrivere una lettera aperta anche al sindaco e alla sua coalizione. grazie.

  • antolungo

    Non serve scrivere al sindaco e alla sua coalizione si è trovata una “pezza a colori” come avviene nella politica a tutti i livelli.
    Secondo me una coalizione non può essere “sconfitta” alla prima occasione? Bene ha fatto Peppino Sozio a rassegnare le dimissioni. Oggi però le stesse sono rientrate con il classico “salto della quaglia”!
    Alla fine io non vedo nessun cambiamento: la situazione si è ribaltata 9-8 per l’attuale coalizione che amministra Noicattaro.
    Con questo esiguo margine non credo si possa governare a lungo: se un consigliere ha il mal di pancia siamo punto nuovamente in bilico.
    Io sono dell’avviso che va data un’occasione all’attuale amministrazione di governare anche se il rischio elezioni è altissimo!
    Tutte le belle parole di etica politica bla bla bla servono a ben poco: la politica ha le sue leggi e difficilmente riusciremo a cambiarle anche se noi cittadini abbiamo sempre la capacità di scegliere chi ci deve governare: forse dobbiamo abituarci a scegliere persone “diverse” da quelle che negli ultimi anni ci hanno governato.

Lascia un Commento

  

  

  

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>