Error: Twitter did not respond. Please wait a few minutes and refresh this page.

Il ballo del potere

Cari amici AnNOJAti,

le ultime vicende nojane sono indicative della qualità della politica nel nostro paese. La politica locale è da tempo fondata su giochi di potere fini a se stessi. Il ballo del potere ha un ritmo sincopato. Un registro è rappresentato dal sistema di parole e di segni (=profferte varie) con il quale si persuade l’elettorato a votare. Un altro registro è rappresentato dal fitto reticolo di relazioni con cui si organizza la macchina del potere. Quest’ultimo è il registro essenziale. Il primo è uno specchio per le allodole. Qualche anima bella (ma non crediamo davvero che ve ne siano) parla di “massoneria” in riferimento al reticolo di relazioni che circonda il sindaco e che ne influenzerebbe le scelte.

In realtà si nomina con il termine “massoneria” il livello essenziale delle alleanze politiche, senza il quale nulla sarebbe possibile, ovvero la politica si ridurrebbe ad un insieme di discorsi da bar sull’andamento del mondo.

Ciò che, a mio avviso, è mancato in quest’ultima tornata elettorale è un altro livello, che forse potrebbe far crescere di qualità la politica locale: il livello dell’impegno a favore del territorio. Tale impegno deve essere continuativo e non deve soltanto limitato a un elenco di buone intenzioni da sciorinare durante la campagna elettorale.

L’impegno per il territorio qualifica lo spessore sociale di chi si propone come candidato alle elezioni, ed offre all’elettore una cartina al tornasole del livello di affidabilità della persona da votare.

Esigere, da parte dell’elettorato, che le persone impegnate in politica si prodighino quotidianamente per l’innalzamento della qualità della vita nel territorio non credo sia sufficiente ad interferire con il ballo del potere, ma sicuramente potrebbe indicarne, un diverso e, forse, più umano, tempo di svolgimento.

Pasquale Renna

AnNOJAto

5 commenti per Il ballo del potere

  • antolungo

    Per la qualità della vita del nostro paese le priorità individuate sono state ad oggi quella di fare 2 rotonde nella zona di via Torre a Mare ed approvare il provvedimento per sgombrare i marciapiedi da cassette di frutta per motivi igenico sanitari e questioni di occupazione di suolo pubblico.
    Sono queste le priorità?

  • delusa

    forse a qualcuno davano fastidio le cassette???forse a qualcuno serviva una rotonda oppure cambiare il senso di marcia di alcune strade per poter tornare a casa piu’ velocemente??non so’ma certamente non è di questo che il paese ha bisogno.

  • GIACOMO COLONNA

    BRAVO RENNA BELL’ARTICOLO E DI SPESSORE, COMUNQUE OGNUNO BALLA CON IL RITMO E PER LA MUSICA CHE IN TESTA GLI GIRA. ED E’ PER QUESTO CHE BISOGNA CAMBIARE MUSICA, SUONATORI O TESTE?
    A.A.A. CERCASI MUSICISTI, COMPOSITORI O INTERPRETI.

  • v.lacoppola

    in questi giorni ho avuto modo di parlare con alcuni dei candidati (eletti e non) della passata tornata. La cosa che salta subito all’occhio (e ai nervi)è che le discussioni sono basate solo ed esclusivamente su chi ha ragione e chi ha torto, su quali saranno le conseguenze per l’uno e/o per l’altro……..
    Nessuno, dico nessuno, parla o si preoccupa del paese, di che fine faremo o di che cosa è meglio per i cittadini e per il ns. territorio. Non solo non ne parlano ma se tiri fuori l’argomento hai la sensazione che pensino “ma questo che diavolo vuole” e cambiano argomento.
    Questi veramente ci meritiamo? Veramente possiamo solo mangiare “ciambotti”? Io ritengo che Noicattaro possa aspirare a qualcosa di meglio e
    che abbia personalità giuste che possano governare solo ed esclusivamente per “servizio”.
    Speriamo.

  • Antonello Petrosino

    A proposito di segnaletica c’è un incrocio “terra di nessuno” tra Via Verdi e Via Paolo VI dove non c’è uno stop da nessuna parte, le strisce pedonali sono ormai invisibili e dove succedono molto spesso ingorghi e incidenti a causa del parcheggio selvaggio e in questi casi si lascia andare e si interviene in via Torre a Mare dove c’è già un incrocio regolato da un semaforo!
    Vorrei capire la logica con la quale vengono individuate le priorità: opsss! dimenticavo…. chi ha detto che nella politica avvengono cose logiche!

Lascia un Commento

  

  

  

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>