Error: Twitter did not respond. Please wait a few minutes and refresh this page.

Programma del candidato Peppino Sozio e della sua coalizione

PROGETTO IN…COMUNE

Il presente programma,stilato con la collaborazione dell’intera coalizione “ Progetto in…Comune” scaturisce da un’attenta analisi della realtà locale e delle problematiche da affrontare nel corso dell’attività amministrativa del prossimo quinquennio.

SITUAZIONE FINANZIARIA

Le enormi difficoltà economiche e finanziarie, in questi ultimi anni, hanno caratterizzato la vita della nostra comunità peggiorando ulteriormente la già precaria capacità di spesa.

Le norme attuali della Finanziaria bloccano gli investimenti negli enti locali: detto in parole povere investi solo se hai
delle “entrate proprie” destinate a opere pubbliche. Poiché le uniche entrate sono quelle per il rilascio di concessioni edilizie, per conciliare le infinite esigenze di una comunità con le limitate disponibilità finanziarie occorre individuare le priorità e organizzare al meglio le risorse economiche e umane, evitando sprechi ed inefficienza ed orientando l’azione amministrativa alla soluzione dei problemi reali e quotidiani dei cittadini. Su questa premessa abbiamo costruito il programma amministrativo con cui ci presentiamo ai concittadini per la tornata elettorale del 15 e 16 maggio 2011.

GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA

Un posto di rilievo occupa la gestione del Comune, oggi più che mai complessa, che richiede collegialità e dove ogni consigliere deve sentirsi, con pari dignità e diritto, parte integrante e decisiva della gestione della cosa pubblica.

In un modello gestionale di questo tipo, trova posto l’istituto della delega ai consiglieri, in quanto siamo convinti che ciò rappresenti un elemento portante per la gestione democratica dell’ente locale, così come siamo fermamente convinti che il consiglio comunale debba essere il centro del dibattito politico e delle scelte fondamentali dell’attività amministrativa.

Altro elemento, che riteniamo importante, è la partecipazione dei cittadini alle scelte amministrative a mezzo di assemblee pubbliche finalizzate a migliorare la comunicazione e la reciproca informazione tra la popolazione e l’amministrazione in ordine a fatti, problemi ed iniziative che investono la tutela dei diritti dei cittadini e gli interessi collettivi mediante due nuovi istituti da inserire nello statuto: Bilancio Partecipato deliberativo e l’Ufficio della partecipazione.

Da subito inizieremo la sperimentazione sul Bilancio Partecipato attraverso il quale i cittadini potranno partecipare alle decisioni che riguardano l’utilizzo e la destinazione delle risorse economiche del Comune, nelle aree e nei settori nei quali il Comune ha competenza diretta. Mediante assemblee, incontri aperti e consultazioni la popolazione avrà la possibilità di decidere dove e come investire una parte dei soldi del Comune, che viene destinata appositamente per questa finalità.

Sarà istituito, altresì, l’Ufficio della partecipazione alle dirette dipendenze del Consiglio comunale che supporterà, in particolare, l’attività del percorso partecipativo con le seguenti funzioni: partecipare alla’elaborazione dei Regolamenti riferiti alla partecipazione, redigere e aggiornare l’Albo delle forme Associative, supportare l’attività delle Consulte, contribuire a promuovere gli strumenti per comunicare con i cittadini, supportare gli Assessori nella pratica della partecipazione.

AMMINISTRAZIONE E IL PERSONALE

Continuando sulla strada del processo di ammodernamento della macchina amministrativa, occorre nel breve tempo informatizzare i servizi cc.dd. de materializzabili , cioè quei servizi che sono suscettibili di essere erogati per via telematica con maggiore efficienza (quali, ad esempio, il rilascio di certificati, di licenze e di autorizzazioni, l’invio di comunicazioni all’amministrazione ecc.).

Un capitolo a parte è rappresentato dal rapporto con il personale. Bisogna premiare il merito e la competenza e stigmatizzare il disimpegno. Con l’obiettivo di un migliore rendimento della macchina burocratico-amministrativa sembra opportuno immaginare una più razionale distribuzione delle aree settoriali d’intervento e l’introduzione di direttive per ogni settore adattate ad un orario di lavoro flessibile.

Occorre rilanciare la “Carta dei diritti e servizi” dove indicare i tempi e le modalità di disbrigo delle diverse pratiche, dei tempi di evasione delle istanze di rilascio delle autorizzazione, dei certificati di abitabilità e di risposta ad eventuali reclami.

Il sito internet del comune dovrà presentare un’interfaccia con l’utente la più semplice possibile ed è ipotizzabile, come detto, il rilascio di certificati on-line.

Nel rapporto con l’utente-cittadino l’URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico ), collegato in rete con tutti gli altri uffici comunali, potrà svolgere il suo ruolo di informazione e orientamento.

Infine, appare utile riorganizzare il servizio di polizia urbana per un controllo del territorio più efficace.

RAZIONALIZZAZIONE COSTI SPESA PUBBLICA.

Quale investimento teso a perfezionare il sistema manutenzioni immobili, costi della politica ed eliminazione partecipazione a società esterne inutili.

GESTIONE IMMOBILI COMUNALI

Quale investimento teso a creare introiti dalla esternalizzazione di gestione di tutti gli immobili comunali attraverso concessioni in uso a titolo oneroso o in cambio di servizi di tipo sociale.

CULTURA

Nell’ambito sociale e culturale riteniamo di fondamentale importanza la valorizzazione della Biblioteca comunale come centro di diffusione del sapere e della cultura, così come riteniamo di dover sostenere tutte quelle iniziative che possono fare da traino allo sviluppo della coscienza civile, sociale e culturale della nostra comunità.

Sarà impegno della coalizione trovare tutte le soluzioni possibili all’avvio di corsi di istruzione secondaria superiore.

AMBIENTE E RIFIUTI

La difesa dell’ambiente, la salvaguardia del territorio e del decoro urbano assumono un ruolo centrale nell’attuazione del nostro programma.

La crescente produzione dei rifiuti non è un indicatore del benessere economico, ma piuttosto un’inefficienza del sistema produttivo.

L’obiettivo di ridurre quanto più possibile la produzione di rifiuti indifferenziati, da smaltire nelle discariche o negli inceneritori, è un obbligo sancito dalla legge, ma è anche un preciso dovere civico e tutti i cittadini si devono sentire corresponsabili del buon andamento del servizio.

Riteniamo, infatti, che sia ormai improrogabile il coinvolgimento e la responsabilizzazione di tutti i cittadini nel tentativo, reiterato negli anni, di incrementare il tasso di diffusione della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani e la raccolta differenziata porta a porta.

E’ possibile raggiungere tale obiettivo introducendo incentivi
alla selezione applicando il principio del “ Chi inquina paga” , ossia la tariffazione del servizio operata dal comune viene applicata in base alla “produzione” del rifiuto più inquinante (il secco non riciclabile): in base al numero di svuotamenti operati da ogni utenza viene calcolata la tariffa da applicare. In pratica meno secco non riciclabile si produce meno si paga, questo spinge i cittadini a impegnarsi nella raccolta differenziata.  Il successo della differenziata ci consentirà, inoltre, di ridurre il costo del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e di migliorarne l’efficacia.

Sarà resa centrale l’informazione e l’educazione ambientale, a partire dalle scuole dell’infanzia, al fine di diffondere la cultura delle tre “ERRE”: risparmio, riciclo, riuso.

Sarà istituito uno spazio pubblico (Ecoscambio) messo a disposizione dall’Amministrazione comunale perché in forma assolutamente gratuita si potranno lasciare e ritirare oggetti, contribuendo responsabilmente alla riduzione dei rifiuti in quanto si evita di gettare via un oggetto che non viene utilizzato ma che potrebbe servire a qualcun altro o viceversa, utilizzando un oggetto che qualcun altro ha messo a disposizione perché non gli serve più.

LA VIABILITA’

Un ulteriore problema, che è necessario affrontare con urgenza, è quello relativo al decongestionamento del traffico urbano.

E’ evidente che la complessità della tematica inerente la viabilità e l’enorme impatto che essa ha sulla qualità della vita richiede che vengano individuate, e progressivamente attuate, delle misure in grado di dispiegare effetti benèfici sul medio lungo periodo. In tal senso intendiamo promuovere progetti per favorire la mobilità sostenibile, redigere piani per la regolamentazione del traffico e il riordino del sistema dei parcheggi.

Intendiamo, altresì, istituire un bus-navetta circolare che possa raggiungere i punti strategici del territorio compreso le zone residenziali e la zona PIP.

URBANISTICA E LAVORI PUBBLICI

Per quanto riguarda l’assetto urbanistico l’impegno prioritario è quello della immediata realizzazione del Piano Regolatore Generale che non può prescindere dalla revoca delle linee guida introdotte nello scorcio della passata legislatura. Esso dovrà essere improntato alla rivalutazione e al risanamento del centro storico mediante valorizzazione delle sue potenzialità abitative, ricettive e commerciali; al potenziamento dell’arredo urbano e del verde pubblico non solo nel centro ma anche e soprattutto nelle periferie.
Dovrà mirare ad una migliore e più moderna vivibilità nel rispetto della qualità ambientale nel convincimento che non c’è incompatibilità tra rispetto dell’ambiente e sviluppo economico. La gestione di una pubblica illuminazione
finalizzata non solo al risparmio e al contenimento energetico ma anche ad una migliore vivibilità è considerato uno degli obbiettivi prioritari; pertanto dovrà essere migliorata l’efficienza e la funzionalità della pubblica illuminazione con la numerazione di tutti i punti luce e l’istituzione di un numero verde per facilitare i reclami in caso di disservizi. Inoltre si dovrà prevedere l’ampliamento dell’impianto estendendolo nelle zone periferiche.
Creare quelle infrastrutture di cui il paese è ancora carente attuando forme di finanziamento innovative, come il ricorso alla iniziativa privata per la costruzione e gestione delle opere pubbliche (c.d. sistema del project financing) per promuovere alcune infrastrutture pubbliche che possano consentire l’intervento e la partecipazione dell’impresa privata allo sviluppo del paese. Sarà impegno di questa coalizione il completamento della zona PIP e l’ampliamento della stessa attraverso iniziativa di tipo pubblico.

Con il completamento del contratto di quartiere e l’ampliamento del parco comunale sarà individuata un’area pubblica da attrezzare a giochi per bambini. Prevediamo, infine, di programmare, nel breve termine, l’installazione degli impianti fotovoltaici solari su edifici e immobili comunali.

LAVORO E POLITICHE GIOVANILI

Il problema del lavoro, specie per i giovani, costituisce uno degli obiettivi primari da affrontare. Il problema occupazionale dovrà sempre stare al primo posto nel programma della giunta ed ogni decisione amministrativa dovrà sempre privilegiare questa che consideriamo come una vera e propria missione a favore dei giovani.

I giovani dovranno vedere nell’Amministrazione Comunale un valido punto di riferimento e un solido sostegno per la realizzazione delle proprie idee e del proprio progetto di vita professionale.

AGRICOLTURA

Questa coalizione intende rilanciare e rivalutare il settore agricolo che rappresenta la maggiore fonte di sostentamento delle famiglie noiane. Nel nostro territorio esiste una produzione agricola di eccellenza, l’uva da tavola, che tuttavia, a causa di una scarsa strategia di comunicazione, non viene adeguatamente valorizzata negli scambi commerciali che la riguarda.

A tal proposito la nuova amministrazione, oltre a preoccuparsi di promuovere e incentivare la costituzione di consorzi tra produttori agricoli, studierà varie forme per stimolare e favorire l’accesso degli agricoltori ai fondi europei per il settore, prevedendo l’apertura di uno sportello di ausilio agli agricoltori. E’ nostro intendimento, inoltre, migliorare la viabilità rurale.

SERVIZI ALLA PERSONA

E’ nostro convincimento che solo dall’esame comparato delle priorità dei bisogni da soddisfare con le risorse economiche disponibili si possa dar vita ad una programmazione socio-sanitaria valida per la nostra comunità ed improntata a criteri di efficienza ed efficacia. A tal proposito, per quanto riguarda i portatori di handicap occorre attuare l’eliminazione intelligente delle barriere architettoniche, favorire lo sviluppo di nuovi sistemi di assistenza che esaltino il ruolo del volontariato con la creazione di laboratori, corsi, gruppi di lavoro, e ambienti ove i portatori di handicap possano inserirsi e lavorare valorizzando in tal modo la propria autonomia e la propria personalità. Particolare attenzione sarà rivolta ai meno giovani, ai nuclei familiari più bisognosi ed a i signori della terza età per i quali si attueranno programmi ed attività progettuali all’insegna della cultura e del tempo libero oltre che di assistenza domiciliare agli anziani e assistenza ai malati.

SPORT E TEMPO LIBERO

Razionalizzazione dell’uso degli impianti sportivi comunali ed adeguamento ai fini della piena agibilità. Promozione ed impulso delle associazioni e delle attività culturali, ricreative e sportive.

PREMI AI CITTADINI

Quale strumento che permetta di utilizzare le intelligenze dei cittadini attraverso borse di studio agli studenti o premi alle famiglie o anziani che propongano a seguito di bandi ottime idee tese ad attuare concorsi di idee o progetti autofinanziati.

In conclusione esprimiamo l’impegno ad attivare anche un Codice deontologico che definisca principi e regole di comportamento ai quali il Sindaco, gli assessori e i consiglieri dovranno uniformarsi, come ad esempio: – imparzialità nella gestione della cosa pubblica, finalizzata al bene comune, con la rinuncia a gestioni clientelari o di privilegio per interessi di singoli; – impegno a non stravolgere l’incarico ricevuto dagli elettori, a non operare in contrasto con la lista o il gruppo di appartenenza.

Con l’obiettivo di contribuire al rilancio di Noicattaro e della sua comunità, mettiamo a disposizione il patrimonio della nostra esperienza amministrativa, la lealtà delle nostre intenzioni e l’impegno a lavorare nell’esclusivo interesse della comunità noiana.

Lascia un Commento

  

  

  

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>