Error: Twitter did not respond. Please wait a few minutes and refresh this page.

Domy Amodio è anNOJAto

Aderisco con piacere e impegno al Manifesto Etico di “Siamo Annojati” , credendo sia un passo fondamentale e doveroso.

Ho 22 anni, e sono uno studente di Ingegneria Edile al Politecnico di Bari.  Faccio politica attiva da quando avevo 18 anni. Nel 2007 aderisco al Partito Democratico.  Insieme ad altri ragazzi ho fondato il gruppo dei Giovani Democratici a Noicàttaro, del quale sono stato eletto coordinatore cittadino nel 2009, mentre dal 2010 sono vicesegretario del PD di Noicàttaro e membro del coordinamento. Insieme ai Giovani Democratici di Noicattaro abbiamo deciso di impegnarci in questa campagna elettorale, scegliendo di presentare la mia candidatura nella lista del Partito Democratico. Vogliamo dimostrare che non sono “tutti uguali”. Se siamo noi giovani ad attivarci, a portare le nostre idee, la nostra voglia di cambiare le cose, la nostra genuinità (siamo stanchi del cinismo di certi vecchi politici) è possibile  davvero riscattare la politica e renderla una cosa diversa.  E’ l’inizio di un processo importante, la costruzione di un percorso che vuole arrivare ad ottenere davvero il famoso rinnovamento di cui tanto si parla. Per farlo però c’è bisogno dell’impegno di tutti. Insieme, questa città la riusciamo a cambiare.

A sostegno della mia candidatura con i Giovani democratici abbiamo preparato questo programma, visto che non pretendiamo di essere votati solo perché siamo giovani.

IL DATO E’ TRATTO
Vogliamo che il comune adotti le pratiche dell’ open government e dell’ open data. Tutti i dati dell’amministrazione comunale, come le delibere, devono essere facilmente consultabili online.

CASA VERDE CASA
Le politiche per la casa sono una parte importante del programma di una amministrazione. Noi vogliamo un comune che sia all’avanguardia. Come? Adottando un piano per la bioedilizia e prevedendo sgravi come la riduzione dei costi di urbanizzazione secondaria per chi realizzerà “case verdi” : edifici a basso impatto energetico, con un occhio anche alla regolamentazione del mercato, per tenere i prezzi bassi, cercando di ridurre le speculazioni. I giovani devono trovare casa e magari una “casa verde”.

LA TRADIZIONE NON CI ANNOJA
Siamo giovani, sì, ma ci piacciono le tradizioni : quelle culturali, storiche, religiose, gastronomiche. Ma noi non vogliamo che rimangano vive solo nei bei racconti dei nostri nonni. Il comune deve impegnarsi in una strategia di marketing delle proprie tradizioni e del proprio territorio, per rilanciarne l’economia.

UNA QUESTIONE DI MERITO
Chi fa politica per trovare un posto all’interno di qualche azienda comunale? Molti, troppi. E’ ora di finirla. Le aziende municipali devono essere gestite da persone selezionate in base al merito, non in funzione delle tessere di partito. Combattiamo il clientelismo e le corse alle poltrone.

CAMBIAMO ARIA
No, non vogliamo andare via da Noicàttaro, ma spesso l’aria del nostro paese è inquinata da fitofarmaci e pesticidi, con gravi ricadute sulla nostra salute. Dobbiamo arrivare ad un protocollo d’intesa tra comune, aziende agricole e singoli agricoltori. Per il bene dei nostri polmoni.

SPAZI AI GIOVANI
In molti dicono “spazio ai giovani,” e noi li prendiamo alla lettera! I giovani hanno bisogno di spazi! Vogliamo che l’amministrazione si impegni per sbloccare la situazione del laboratorio urbano (ex viri), e chiediamo un piano per l’utilizzo degli immobili comunali in disuso. Molti di essi possono essere trasformati in spazi nei quali i giovani possano incontrarsi, condividere le loro idee e realizzarle.

Lascia un Commento

  

  

  

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>